Supermercato Vanità

  •  Dicembre 4, 2020


Supermercato Vanità

Anche con così tante persone che parlano di un'alimentazione sana, uno sforzo in cui includo me stesso, stiamo vivendo un periodo di glamour food. Non siamo lontani dal vedere marchi di moda che vendono prodotti di base. Nella finzione, è iniziato. Vieni a fare il tuo cestino base.

Con così tanta ostentazione nel mondo, soprattutto attraverso le foto dei selfie, non ho mai visto così tanto cibo. Le posate allineate, le porzioni strategicamente posizionate, gli ambienti che cercano di essere i migliori possibili, tutti cercano di avvicinare l'atto del pasto a un'esperienza estetica.

Di recente alla settimana della moda di Parigi, la sfilata di Chanel si è basata anche sul concetto di consumo legato all'alimentazione. E, la scorsa settimana della moda milanese, il marchio Moschino ha abusato: nella collezione presentata per la stagione autunno-inverno 2014, ciò che è stato visto in passerella è stata la combinazione di alta moda e fast food delle caffetterie.


Con la mostra Wheat is Wheat is Wheat, in mostra al Museum of Craft & Design di San Francisco (Stati Uniti), l'artista di Paddy Mergui mette in mostra oggetti comuni da un cestino base attraverso il prisma del consumo di lusso. Se sei in California, organizza una visita entro il 15 giugno.

Dai un'occhiata ad alcuni dei prodotti con cui vorremmo riempire il carrello.

Supermercato Vanità


Eggs di Versace

Supermercato Vanità

Arance di Nike


Supermercato Vanità

Noodles di Burberry

Supermercato Vanità

Sottaceti di Gucci

Supermercato Vanità

Pasta di Ferrari

Supermercato Vanità

Milk di Apple

Supermercato Vanità

Cookie di Dolce & Gabbana

Supermercato Vanità

Burro di Bulgari

Supermercato Vanità

Baby Food di Chanel

Supermercato Vanità

Yogurt di Tiffany

Fatturato vanità - Cassa realtà! (Dicembre 2020)


Raccomandato