La scienza dell'inconveniente

  •  Marzo 31, 2020


Perché l'alcol porta a comportamenti scomodi

Alla fine dell'anno, è inevitabile alzare degli occhiali. Per un momento tutti sono felici. Ma dannazione, qualcuno rovina sempre la festa. Scopri perché l'alcol è collegato a decisioni sbagliate.

Leggi di più:

Il conto del partito: vivere nella ballata ha un prezzo elevato
L'happy hour compromette l'assorbimento della vitamina: ecco come succede

La fine di un lungo anno si sta avvicinando.


Ed è certo che festeggeremo con tanti doni.

Tra amici e parenti, alcuni dovrebbero bere troppo.

Ma perché dovremmo aspettarci anche la vergogna?


In un recente video, l'American Chemical Society spiega che l'etanolo rallenta il nostro cervello.

E inizia a controllare i nostri pensieri e le nostre azioni connettendoci con due tipi di recettori: GABA e NMDA.

GABA inibisce il nostro comportamento.


Pertanto, quando l'etanolo si lega a questo recettore, l'attivazione del messaggio neurale diminuisce.

Questo processo ci fa sentire rilassati.

Nel frattempo, l'alcool blocca i recettori NMDA.

Questo può farci sentire stanchi e interferire con la memoria.

Più alcool viene ingerito, meno ricorderemo gli episodi, che portano alla famosa amnesia alcolica.

Allo stesso tempo, il cervello rilascia gli stimolanti noradrenalina, adrenalina e cortisolo.

È questa combinazione che ci rende entusiasti.

Pertanto, più beviamo, più veloce sarà la frequenza cardiaca.

In questo momento, le nostre vie aeree si aprono.

Ciò significa più ossigeno al cervello, che aumenta i nostri sensi.

È allora che la traccia si brucia: diventiamo più attenti a luci e suoni.

Inoltre viene rilasciata la dopamina, il neurotrasmettitore del benessere.

Come se ciò non bastasse, l'alcol tiene fuori altri ormoni.

Tra questi c'è l'ormone antidiuretico (ADH), che significa desiderio di fare pipì più spesso.

Bere eccessivamente rallenta anche altre parti del cervello responsabili del movimento muscolare.

Questo è il motivo per cui possiamo inciampare.

Tutto ciò allo stesso tempo compromette i processi di pensiero, il che porta a errori nei giudizi di valore.

E alla lingua sciolta, che fornisce quei discorsi che nessuno vuole sentire.

La fine è la sonnolenza, preceduta o no dalla nausea.

L'intero spettacolo può essere evitato ai primi segni.

Guarda il video seguente che spiega l'intero processo.

Il materiale è originariamente narrato in inglese, con i sottotitoli quando disponibili.

La scomoda verità (sul riscaldamento globale) (Marzo 2020)


Raccomandato