La guerra di hamburger

  •  Agosto 3, 2020


La guerra di hamburger

Per testare i veri fan, Burger King distribuisce gratuitamente i Big Mac. Chiunque accetti è bandito per sempre dalla Facebook del marchio. Di fronte all'esplosione calorica, questa è una lotta che tutti noi perdiamo.

Sono numeri come questi che ci spaventano. Il mercato del fast food, che ha spostato $ 55 miliardi nel 2011, dovrebbe crescere ad un tasso del 56% entro il 2016, secondo la consulenza internazionale Euromonitor. Per vincere questa feroce guerra di mercato, la catena di fast food norvegese Burger King ha innovato: invece di cercare nuovi consumatori, ha deciso di seguire i suoi veri fan.

Per raggiungere questo obiettivo, la campagna, creata per i social network dall'agenzia DIST Creative, ha avuto una grande idea: distribuire gratuitamente i Big Mac. Coloro che non riescono ad affrontare la sfida e ad accettare il panino gratuito del concorrente sono banditi dalla fanlist di Burger King su Facebook - per sempre. A prima vista, il risultato è stato scarso: Burger King ha perso 30.000 iscritti alla sua pagina. Tra i lati positivi, la sua nuova base ha 8.881 "veri fan", che dovrebbero interagire con il marchio molto più spesso e appassionatamente.

Dal punto di vista del marketing, la campagna è stata un successo. Ma guardando al problema della salute pubblica, risultati come questo sono una tragedia. In questa guerra, ci sono solo perdenti.

Guarda l'annuncio della campagna:

La SFIDA degli HAMBURGER! - Qual è il più buono? (Agosto 2020)


Raccomandato