La dieta indiana è saggezza al tavolo

  •  Agosto 3, 2020


Rimaniamo moderni ma vulnerabili alle minacce che perseguitano la nostra salute dalle grotte. Nutrire i nativi può aiutare a combattere le malattie della vita moderna. È la saggezza di nuovo al menu.

La diversità dei cibi nel mondo è sorprendente. Ogni frutto, verdura o grano contiene sostanze nutritive che possono proteggerci da quasi ogni malattia. Il problema è che non tutti possono essere commercializzati. Poiché sono resistenti ai parassiti, facili da raccogliere e trasportare o semplicemente più belli di altri, solo alcune specie sono state scelte per la produzione in scala. Cioè, sono le industrie e i governi, per ragioni puramente economiche, a decidere cosa possiamo avere sul piatto.

Non è stato così. All'inizio, le tribù e le popolazioni indigene avevano sistemato i loro sistemi alimentari. La sua dieta era complessa, autosufficiente, estremamente varia ed equilibrata dal punto di vista nutrizionale. Quando la scoperta del Nuovo Mondo ha scioccato civiltà così distinte, molto è stato perso nel processo.


Cioè, come esseri evoluti, ci allontaniamo dalle nostre origini. Soprattutto per quanto riguarda il consumo di nutrienti che potrebbero proteggerci in modo più efficace. I risultati colpiscono anche gli stessi indiani, di fronte alla facilità dei cibi trasformati che abusano di farina bianca, zucchero e oli raffinati.

Il record è caduto con l'attuale ricerca di uno stile di vita più sano. Improvvisamente, pensiamo che la quinoa e la chia, i cosiddetti supercibi siano nuovi, ma fanno parte della dieta delle popolazioni indigene da migliaia di anni. Di recente, abbiamo avanzato la tendenza della farina di teff: il grano più piccolo e più nutriente del mondo che fornisce energia alle tribù etiopi, dove, come ben sappiamo, è difficile ottenere una diversità nutrizionale accessibile.

Gli antichi sciamani delle tribù native del Nord America progettarono di sostenere le loro tribù per sette generazioni, trasmettendo gli insegnamenti l'un l'altro in modo che questa saggezza non sarebbe mai andata persa. Quando questo stile di vita è cambiato, questo collegamento è stato perso.


Sebbene trovare questo tipo di cibo sia difficile e più costoso, riteniamo che a lungo termine ne valga la pena.

piccole notevole mercato 1

Teff, la base alimentare tribale dell'Etiopia, inizia a raggiungere il mercato


quinoa

Il grano perduto degli Incas, tribù del Perù pre-coloniale, la quinoa è un esempio di saggezza sul retro.

chia

La chia era sul tavolo degli Aztechi, gli indigeni che abitavano il Messico

The Midnight Chase | Critical Role | Campaign 2, Episode 3 (Agosto 2020)


Raccomandato