Pulito e indifeso

  •  Agosto 6, 2020


Pulito e indifeso

I saponi antimicrobici sono nelle vicinanze della FDA. Proteste e prove evidenti in studi recenti mettono in dubbio la sua efficacia e indicano contaminazione delle persone e dell'ambiente. Quel che è peggio, lasciano compromesse le nostre difese naturali.

Dopo anni sospettati che saponi e dentifrici fortificati con antimicrobici causino più problemi che benefici, la FDA ha chiesto ai produttori di dimostrare che i loro prodotti sono sicuri per il consumo. Altrimenti, questa categoria sarà bandita dagli scaffali.

Questo atteggiamento è stato applaudito dagli esperti di sanità pubblica, che hanno avvertito per anni sui problemi causati dalla sovraesposizione a sostanze chimiche che possono rendere il nostro corpo resistente alle infezioni, tra gli altri problemi.


Tra le organizzazioni che lottano per la trasparenza dei produttori di sapone c'è il Centro per la sicurezza ambientale dell'Università dell'Arizona, che combatte l'uso indiscriminato di antimicrobici. Gli studi su cavie indicano cambiamenti nel metabolismo, che indica un rischio per l'uomo.

Inizialmente utilizzato dai medici in preparazione all'intervento chirurgico, l'uso di questi saponi è recentemente diventato di moda, grazie a numerose pubblicazioni del settore tra cui collutori, detergenti per la casa, pannolini e pannolini usa e getta. Il problema è che i test del governo non trovano prove del fatto che questi saponi "speciali" siano più efficaci del buon vecchio sapone di cocco, per esempio. I produttori hanno ora 180 giorni per spiegare. Nel frattempo si lavano le mani. Ma la perdita sarà enorme poiché questo mercato ha raccolto $ 450 milioni nel 2012.

Ne abbiamo recentemente parlato. Rinfresciamo la memoria?

Rossella Urru LIBERA, Eurospin Torres a Samugheo 03 Maggio 2012, seconda parte (Agosto 2020)


Raccomandato